Otorinolaringoiatria

L’otorinolaringoiatria è una disciplina specialistica che si occupa del trattamento medico e chirurgico delle patologie di orecchio, naso, faringe, laringe, cavo orale e delle altre strutture correlate della testa e del collo, tra cui anche il trattamento chirurgico di tiroide e paratiroidi, e quello medico e chirurgico di tonsille e ghiandola parotide.

Nonostante le diverse parti appaiano poco correlate, è comune che siano affette congiuntamente da uno stesso processo patologico, sia esso infettivo, tumorale, traumatico o di altra natura, per cui vengono trattate da uno specialista unico.

Servizi

  • Adulti
  • Bambini

L’esame audiometrico tonale studia specificamente la funzione dell’udito; permette di differenziare tra le sordità di trasmissione dovute a malattie dell’orecchio esterno, dell’orecchio medio, della membrana timpanica e degli ossicini e le sordità neurosensoriali conseguenti a sofferenza dell’orecchio interno o del nervo acustico.

L’esame impedenzometrico si effettua con lo scopo di ottenere informazioni riguardo lo stato di salute dell’orecchio medio, ovvero la parte dell’organo uditivo che comprende il timpano, la catena degli ossicini, la mucosa timpanica, i vasi e i nervi della cassa del timpano, le cavità mastoidee e la tuba uditiva. Viene eseguito nel caso il medico specialista sospetti un danno uditivo, con lo scopo di individuare la sede delle lesioni.

Il lavaggio auricolare viene utilizzato per asportare il cerume e gli essudati dal condotto uditivo che contengono tossine batteriche e detriti che possono contribuire ad una possibile infiammazione.

La fibrolaringoscopia è un’osservazione diretta della laringe mediante una sottile fibra ottica flessibile; essa permette di evidenziare eventuali lesioni della laringe ed è quindi indicata nella diagnosi delle patologie della laringe e dell’ipofaringe.

L’esame vestibolare è indicato nello studio delle vertigini; esso valuta la funzione del labirinto mediante lo studio dell’interazione tra funzione del labirinto e movimento degli occhi (riflesso visus-vestibolare).

La Vertigine Parossistica Posizionale Benigna (VPPB) rappresenta la forma di vertigine più frequente in assoluto e colpisce qualsiasi fascia d’età.

La VPPB è trattata sottoponendo il paziente a manovre liberatorie specifiche, il cui scopo è di allontanare, nel giro di pochi secondi, l’ammasso dal canale semicircolare interessato.

Richiedi un appuntamento

  Accetto Termini e Condizioni sulla Privacy


Medico Specialista

Dott.ssa Stefania Agostino

Specialista in Otorinolaringoiatria